Ancora Scandicci nella blogosfera

Leggendo tra le pagine del mensile gratuito InForma Scandicci, ho scoperto l’esistenza di un altro blog su Scandicci, oltre a questo. Si chiama Osservatorio Scandicci, condivide con questo la medesima piattaforma, wordpress, e la stessa aspirazione a diventare spazio di partecipazione per i cittadini.

La differenza, mi sembra di capire, è che quella di Osservatorio Scandicci è prima di tutto contro informazione. Alcuni titoli sono eloquenti: la politica delle toppe, che allude alle strambe modalità di rifacimento stradale decise dall’amministrazione comunale, o la biblioteca degli assurdi, in polemica con la futura sistemazione della biblioteca civica, decentrata e vicina alla trafficata via Roma. Insomma, uno stile alla Grillo o alla Travaglio, per smascherare inefficienze politiche e attivare i cittadini alla partecipazione. Non a caso, InForma Scandicci parla di un “movimento” che non esclude di partecipare alla prossime elezioni come lista civica, seppur con una posizione trasversale.

Ben venga quindi un altro blog su Scandicci, accanto al mio, che invece si situa in posizione più decentrata rispetto alla politica, incentrato sugli aspetti socio-culturali della città, con uno stile più soft e un’anima trasversale; un blog complementare perchè di natura diversa. Un blog che vi potrà essere utile e che vi aspetta sulla blogroll qui a destra.

Annunci

Una Risposta

  1. ormai sulla blogosfera scandiccese si sgomita. Segnalo unsito gestito molto artigianalmente da LaSinistra Scandicci: lasinistrascandicci.wordpress.com

    Siccome questo sito (la cui presentazione invidio) si incentra su aspetti socio culturali ne approfitto per segnalare alcune delle idee che hanno trovato spazio in lasinistrascandicci :

    13. Il Teatro Studio, la cui offerta culturale è sempre più rivolta ad un pubblico non locale, ma di area vasta, dovrà trovare i propri finanziamenti da enti maggiori (es. Provincia, Regione, Comunità Europea). Le risorse finanziarie liberate saranno dirottate verso la valorizzazione del patrimonio librario-archivistico, la cultura scientifica (conferenze, visite a musei e luoghi di ricerca, laboratori per la sperimentazione didattica), la conoscenza dell’ambiente (paesaggistico, storico, ecc.).

    14. Bandire un concorso per giovani scultori avvalendosi della casa e delle strutture di Poggio Valicaia.

    15. Promuovere e realizzare un coordinamento (Protocollo d’Intesa, valido per un’intera legislatura) delle politiche territoriali dei comuni rivieraschi dell’Arno (Firenze, Campi Bisenzio, Scandicci, Signa e Lastra a Signa) in modo da utilizzare al meglio ed in maniera condivisa gli strumenti urbanistici e le risorse finanziarie (residenza, insediamenti produttivi, infrastrutture, ambiente, energia).

    16. Elaborare un progetto di recupero del vecchio Palazzo Comunale di Piazza Matteotti, lasciato libero dal trasferimento della Biblioteca Civica, a Palazzo della Cultura (sala per convegni, spazi museali, archivi, mostre), anche in collaborazione con l’Università di Firenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: